La luce, le campane e l’acqua

la luce | lavocedelcarro.it

La luce e l’energia del suono nell’uomo

 

Il suono

Il suono può influenzare le strutture sottili dell’uomo grazie alla sua capacità trasduzionale. Cioè, lo stimolo sonoro, ha la capacità di trasformarsi da energia meccanicaenergia elettrica ed elettromagnetica all’interno del corpo umano.

La sonoluminescenza

Il termine sonoluminescenza deriva dalla fusione di due parole latine, sonum (suono) e lumen (luce). E’ un fenomeno che consiste nell’emissione di luce, e quindi d’energia, all’interno di acqua o di altri tipi di liquidi in cui siano stati generate onde sonore.

L’acqua

Noi siamo composti fondamentalmente d’acqua. Il 99% delle nostre molecole, sono molecole d’acqua. E l’acqua, la scienza lo conferma, trasmette le informazioni vibrazionali a tutta la nostra struttura corporea.

Le onde delle campane tibetane

Le onde sonore generate dalle campane tibetane, viaggiano in noi, veicolano la luce che per risonanza attiva la nostra luce interiore, spesso “offuscata” dalle consuete attività del quotidiano.

I talenti

Riprendiamo coscienza dei nostri talenti, ci ricordiamo dei nostri desideri e delle naturali qualità sopite, torniamo a respirare liberamente. In questo modo, possiamo riappropriarci, con dignità, della regalità del nostro percorso di vita.

L’inconscio

C.G. Jung, nel suo testo “Gli archetipi dell’inconscio collettivo“, definisce l’acqua il simbolo più ricorrente dell’inconscio. ” Il lago della valle è l’inconscio che giace, per così dire, al di sotto della coscienza, perciò è spesso indicato come subconscio…pscicologicamente l’acqua significa: spirito diventato inconscio“.

Il sogno

Il sogno si presenta come una via, un’archetipico punto d’unione, è una fertile realtà d’indagine per tutte le diverse strade che ricercano la conoscenza. Nelle nostre esperienze abbiamo osservato che le sottili vibrazioni delle campane tibetane ci aiutano a contattare la nostra preziosa dimensione interiore. Il sogno accompagna da sempre l’uomo come fonte di messaggi e ispirazioni.

Le integrazioni

Nel vasto universo delle tecniche vibrazionali, il concetto d’integrazione è un punto essenziale. In questa occasione la nostra integrazione con la dimensione sonora delle campane tibetane è rivolta alle ricerche di Baba Pyare Lal Bedi è stato un grande ricercatore indiano vissuto nel secolo scorso. Egli ha basato i suoi studi sulla fisica quantistica e sulla filosofia orientale. Dall’unione di queste due visioni ha sviluppato una ricerca sull’evoluzione dell’essere umano.

Informazioni

Nello specifico proponiamo un seminario esperienziale  a Roma, è in programma sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre. Il tema centrale è la Sensibilità psichica e le campane tibetane. Per tutte le informazioni e contatti via mail: info@lavocedelcarro.it