Sensibilità psichica e campane tibetane

sensibilità psichica | lavocedelcarro.it

Baba Pyare Lal Bedi

 

Baba Pyare Lal Bedi è stato un grande ricercatore indiano vissuto nel secolo scorso. Egli ha basato i suoi studi sulla fisica quantistica e sulla filosofia orientale. Dall’unione di queste due visioni ha sviluppato una ricerca sull’evoluzione dell’essere umano.

Forza vitale e energia divina

Per lui nell’essere umano coabitano due energie: forza vitale e Luce Divina. Entrambe queste energie hanno dei sistemi di organi indipendenti. La forza vitale si avvale di organi vibrazionali, mentre la Luce Divina ha tre organi di luce: intuito, coscienza etica e sensibilità psichica.

La sensibilità psichica

Tra gli organi della Luce Divina pone l’accento soprattutto sulla sensibilità psichica: essa ha capacità straordinarie. Può ricevere ed emettere le vibrazioni della totalità cosmica favorendo il fluire delle nostre capacità, o talenti. Conducendoci su quella che Baba Bedi definisce la via della gioia. Faremo anche esperienza del canto psichico.

La sensibilità psichica nel seminario

Nel seminario andremo a vedere come Bedi intende l’evoluzione verso la perfezione, la struttura dell’anima, comprendendo meglio la sensibilità psichica e il suo uso quotidiano. L’interazione con il suono delle campane tibetane, ci aiuterà ad averne una percezione più fluida ed immediata, favorendo un lavoro individuale sull’attivazione della sensibilità psichica e sulla ricerca dei talenti personali.

I colori e le campane tibetane

Andremo a vedere il significato dei colori percepiti durante il lavoro con le campane, secondo la lettura della simbologia oggettiva.                                                                                                       Il termine Sonoluminescenza deriva dalla fusione di due parole latine, sonum (suono) e lumen (luce). E’ un fenomeno che consiste nell’emissione di luce, e quindi di energia, all’interno di acqua o di altri tipi di liquidi in cui siano state generate delle onde sonore. Noi siamo composti fondamentalmente d’acqua. Le onde sonore generate dalle campane tibetane, viaggiano in noi e riaccendono la nostra luce “offuscata” dalle consuete attività del quotidiano. Riemergono i talenti, ci ricordiamo dei nostri desideri e delle naturali qualità sopite, respiriamo meglio! In qualche modo, possiamo ricordarci, con dignità, della regalità del nostro individuale percorso di vita.

La sensibilità e l’aromaterapia sottile

Un esempio pratico, per armonizzare il terzo occhio. Nei nostri incontri ci faremo aiutare dal prezioso elemento acqua, e dall’olio essenziale di ginepro. Le sue bacche di color indaco, lo mettono in relazione per simpatia cromatica al sesto chakra. Inizialmente con la tecnica del “suono indirizzato” faremo dei lenti passaggi davanti al corpo, dalla radice alla testa, cercando di emettere una sonorità costante. Poi verseremo dell’acqua nella campana, ripetendo il percorso. A questo punto, aggiungiamo due/tre gocce di ginepro e lavoriamo la zona della fronte, con delle lunghe stimolazioni mirate. La libera intonazione vocale, cercando di accordarci al suono delle campane, favorirà una maggiore risonanza.

Collaborazioni

Flora | lavocedelcarro.it

Azienda Flora-Primavera. Gli oli essenziali che useremo negli incontri sono prodotti dall’azienda Flora-Primavera e certificati 100% bio. Tutti i partecipanti riceveranno un gradevole kit omaggio.

Conduzione

Elena Fantozzi, Operatore olistico vibrazionale, Energy leader presso CEAV ACADEMY di Pesaro. Counselor, Floriterapeuta con Fiori di Bach ed insegnante di Yoga iscritta alla YANI (Yoga Associazione Nazionale Insegnanti). Coordinatrice dell’Associazione “Yoga della Rosa”.   Mauro Pedone: Saggista, Musicoterapeuta e ricercatore, attraverso l’esperienza con lo shiatsu, lo yoga, l’astrologia, la musicoterapia e l’aromaterapia ha codificato una specifica tecnica di Massaggio sonoro® con campane tibetane e oli essenziali. Responsabile del Centro Studi “La Voce del Carro”.

Informazioni

Il seminario è in programma domenica 8 novembre dalle ore 10:00 alle ore 18:00, quota di partecipazione € 95. Saremo nella PranaYurta, l’Oasi dello yoga, si trova in via del Casaletto Rosso, 118-122, 00053 Civitavecchia (Roma). Per tutte le informazioni è possibile scriverci una mail: info@lavocedelcarro.it Per le informazioni logistiche è possibile contattare Sergio: cell. 328 477 8287, mail: sergiosta77@gmail.com