Currently browsing tag

massaggio sonoro, Page 2

il suono | lavocedelcarro.it

Il suono di una campana

A volte basta ascoltare il suono di una campana per essere rapiti, per essere toccati da qualcosa che richiama a un senso d’intimità.

formazione campane | lavocedelcarro.it

Formazione in campane tibetane

Roma: da ottobre 2019 “Corso di Formazione Professionale in Operatore Olistico in Massaggio Sonoro con le Campane Tibetane, integrato con gli Oli Essenziali”. In collaborazione con le Edizioni Mediterranee e l’azienda Flora-Primavera.

l'uomo

L’uomo tra la terra e il cielo

L’uomo è un legame nella circolazione di energia fra la terra e il cielo. Le sonorità delle campane tibetane generano intense forme e vibrazioni che collegano le istanze terrene alle dinamiche celesti.

aquilone | lavocedelcarro.it

L’aquilone nel massaggio sonoro

L’Aquilone è uno specifico protocollo del massaggio sonoro® con le campane tibetane. Si integra nel lavoro tematico riguardante la postura.

loto | lavocedelcarro.it

Il lavoro su di sé

Praticare il massaggio sonoro con le campane tibetane è una preziosa opportunità per attivare il lavoro su di sé.

meridiani | lavocedelcarro.it

I meridiani lo shiatsu e le campane

Sono molto interessanti in questa direzione gli studi di Patrizia Stefanini, fisica e direttrice dell’Istituto Europeo di Shiatsu, che ridefinisce il concetto di meridiano…

suono | lavocedelcarro.it

Il suono e la forma del corpo

Alfred Tomatis: Il corpo diventa una sorta di strumento, comincia a vibrare grazie alla laringe che si appoggia alla colonna cervicale…

mirra | lavocedelcarro.it

La mirra e il quinto chakra

Da un punto di vista energetico l’olio essenziale di mirra è associato anche al quinto chakra. Nei nostri corsi di formazione e nei seminari queste tematiche verranno trattate in modo approfondito.

minimo sforzo | lavocedelcarro.it

La regola del minimo sforzo

Per avere un grande effetto su un organismo vivente lo stimolo deve essere il più piccolo possibile, mentre stimoli molto grandi possono avere effetti spettacolari transitori ma dannosi per l’organismo nei tempi lunghi. (Emilio Del Giudice)