Currently browsing tag

massaggio sonoro, Page 18

L'uomo e le campane | lavocedelcarro.it

L’uomo e le campane

L’uomo e le campane sono in relazione dalla notte dei tempi.
La memoria: nei monasteri tibetani la musica è considerata sacra in quanto strumento di unione e ricerca di contatto consapevole tra le dinamiche terrestri e le sfere celesti.

Fiori di Bach e meridiani

I nostri piedi sono le radici che ci collegano al terreno, le intense vibrazioni generate dalle nostre campane attiveranno il percorso dei meridiani in tutto il corpo. In questi incontri proveremo il classico Massaggio Planetario con le campane tibetane integrato con i fiori di Bach.

massaggio sonoro | lavocedelcarro.it

La campana planetaria e i fiori di Bach

Abbiamo sperimentato questa nuova tecnica in diverse modalità operative, in questi seminari effettueremo il classico Massaggio Planetario con le campane tibetane integrato con i fiori di Bach secondo Dietmar Krämer.

I suonatori di campane a Cattolica

Un ringraziamento a tutti i suonatori di campane tibetane del nostro Centro che hanno partecipato con generosità al Convegno di Cattolica!

Le campane tibetane abbracciano lo shiatsu

Le campane tibetane sono strumenti potenti e affascinanti, il loro suono corrisponde ad una lunga vibrazione poliarmonica. Il principio è quello della risonanza/consonanza: il suono si espande con movimenti circolari, che agiscono sui blocchi energetici agevolandone lo scioglimento.

emozioni | lavocedelcarro.it

Brevi note emotive sull’esperienza con le campane tibetane

Le emozioni per loro natura, sono libere, indisciplinate, senza vincoli, coercitive e prepotenti, che quasi le subisci se non addirittura le neghi, celandole dietro rigide maschere. E’ come nel sogno, quando non sei capace di trasformarlo in racconto e ti sembra impossibile averlo vissuto; sei testimone delle tue emozioni ma non puoi afferrarle o indirizzarle.

La risonanza positiva nelle piante

Per molti anni ho lavorato come massaggiatrice, ma è come se percepivo la sensazione che a questo “lavoro” mancasse qualche cosa, come se avessi bisogno di trovare 1 strumento per lavorare più in profondità, 1 strumento che mi facesse trovare la mia giusta risonanza per poi aiutare o appoggiare il percorso delle persone che venivano da me attraverso il suono magico e armonico della Campana Tibetana.