Presentazione corso di formazione in campane tibetane

formazione in campane
dav

Roma: presentiamo il nuovo corso di formazione in campane tibetane

 

 

Formazione in campane tibetane e oli essenziali

Sabato 29 settembre, dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso lo Studio COME, si trova in Via Tessalonca, 23, è a 200 metri dalla Metro B fermata San Paolo. Abbiamo presentato il nuovo Corso di Formazione Professionale in Operatore Olistico in Massaggio Sonoro® con le Campane Tibetane e gli Oli Essenziali. Per i dettagli del programma, i riconoscimenti professionali, i materiali per la didattica, la quota di partecipazione e la possibilità di usufruire del pagamento con quota scontata è possibile consultare tutte le info in Formazione.

Ingresso libero con prenotazione

info@lavocedelcarro.it

Collaborazioni professionali

L’incontro di presentazione e il Corso di Formazione sono realizzati in collaborazione con le Edizioni Mediterranee 

mediterranee | lavocedelcarro.it

e l’azienda Flora-Primavera Flora | lavocedelcarro.it

che fornirà i suoi Oli Essenziali certificati 100% BIO.

 

 

la voce del carro | lavocedelcarro.it

La didattica è a cura del Centro Studi “La Voce del Carro”

 

Il Responsabile della Formazione è Mauro Pedone

 

Informazioni per Il Corso di Formazione

  • Per il buon andamento della didattica e la migliore possibilità di apprendimento, abbiamo previsto la formula di partecipazione a numero chiuso.
  • La formazione è aperta a tutte le persone che ricercano uno strumento che possa favorire la salute e il benessere consapevole.
  • Segnaliamo un pensiero per essere ispirati nella nostra ricerca: Albert Einstein afferma: Un essere umano è parte di un tutto che chiamiamo “universo”, una parte limitata nel tempo e nello spazio. Sperimenta se stesso, i pensieri e le sensazioni come qualcosa di separato dal resto, in quella che è una specie di illusione ottica della coscienza. Questa illusione è una sorta di prigione che ci limita ai nostri desideri personali e all’affetto per le poche persone che ci sono più vicine. Il nostro compito è quello di liberarci da questa prigione, allargando in centri concentrici la nostra compassione per abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza.