Massaggio sonoro  con gli oli essenziali

Massaggio sonoro con gli oli essenziali | Mauro Pedone

Vi presentiamo un nuovo libro:

Massaggio sonoro con gli oli essenziali

Il libro

Il libro nasce con l’intenzione di favorire l’arte del prendersi cura di noi stessi e degli altri, vivendo il naturale desiderio di bellezza. Si rivolge a chi ha voglia di sperimentare attivamente, per il gusto della ricerca del benessere. Non sono necessarie specifiche competenze tecniche. Mi fa piacere pensare che anche gli operatori del settore potranno trovare alcuni spunti utili per arricchire le personali conoscenze.

Le affinità delle tecniche vibrazionali

Le tecniche vibrazionali si avvicinano naturalmente per affinità. Le campane tibetane e gli oli essenziali sono due strumenti della tradizione che ci ricordano il senso di appartenenza nel Tutto, trasmettendo i loro sottili e potenti messaggi vibrazionali. Le sonorità delle campane tibetane interagendo con la nostra corporeità, da quella più materiale a quella più sottile, “tolgono le tensioni e le sovrastrutture in eccesso”, ridanno luce all’essenza con la sapienza della geometria del suono. Gli oli essenziali hanno la capacità di portare equilibrio al nostro organismo, si orientano nei percorsi, fluiscono nei nostri vasi ematici e linfatici donandoci energia, sanno selezionare e “riparare il nostro terreno” dove c’è bisogno. L’integrazione dei due strumenti realizza una preziosa azione, con una valenza complementare, prendendosi cura dell’uomo, ridonandogli allineamento e centratura energetica. Lo sfondo che li unisce si trova negli archetipi planetari e nelle conoscenze dell’astrologia.

Le basi per la pratica

Troveremo le basi per applicare il massaggio sonoro con le campane tibetane e gli oli essenziali. Numerosi riferimenti e delle precise tabelle ci indicheranno le relazioni tra le specifiche qualità delle componenti del nostro progetto. Per ogni segno astrologico segnaleremo le dominazioni planetarie e gli oli essenziali consigliati, con le loro particolari caratteristiche. Faremo un percorso tra la natura e le dinamiche del suono, conosceremo le note di base, di cuore e di testa, per ricercare i collegamenti tra la terra e il cielo.

Il percorso si potrà attivare:

– Dall’ascolto delle particolari sonorità di una campana tibetana, cercando la simpatia e le nostre personali risonanze

– Dal profumo di un particolare olio essenziale che in un attimo potrà attivare la nostra strada e il valore del ricordo, della memoria

– Da un segno astrologico che come ogni archetipo e ogni simbolo svolgerà la sua funzione di collegamento tra l’uomo e il divino facendoli congiungere l’uno all’altro

Il cd musicale allegato al testo

Le tracce musicali del CD allegato al testo ci saranno d’aiuto per sviluppare e accompagnare le sensazioni di radicamento, per la centratura del cuore e per la leggerezza della mente. Si potranno ascoltare per vivere dei momenti di rilassamento profondo e di rigenerazione sensoriale. Sarà interessante integrare l’ascolto della musica accendendo un diffusore d’aromi con l’essenza che avremo scelto. Quella che valuteremo più adatta al momento, per sostenere i nostri desideri. Prepariamoci per uno spazio di salutare distensione, facciamo un respiro consapevole verso la libertà e gli echi della nostra interiorità.

Gli oli essenziali nel massaggio sonoro

Abbiamo detto che il libro vuole essere uno strumento operativo per stimolare l’arte del sapersi prendere cura. Attiviamo la nostra innata curiosità per un viaggio di scoperta, in gradevole compagnia.

Nel primo capitolo:

“Le affinità e le basi per l’integrazione”, il nostro percorso sarà all’insegna dell’osservazione. Percorrendo le vie della tradizione troveremo frequentemente punti di contatto e d’unione. Più saremo nel cammino della conoscenza e maggiori saranno i momenti, le sensazioni d’appartenenza e di gioia.

Un essere umano è parte di un tutto che chiamiamo “universo”, una parte limitata nel tempo e nello spazio. Sperimenta se stesso, i pensieri e le sensazioni come qualcosa di separato dal resto, in quella che è una specie di illusione ottica della coscienza. Questa illusione è una sorta di prigione che ci limita ai nostri desideri personali e all’affetto per le poche persone che ci sono più vicine. Il nostro compito è quello di liberarci da questa prigione, allargando in centri concentrici la nostra compassione per abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza.

Questa riflessione potrebbe appartenere al pensiero di una guida spirituale: è di Albert Einstein.

Nel secondo capitolo:

Faremo la conoscenza con la realtà delle campane tibetane. Questi antichi strumenti rituali ancora oggi generano momenti di gioia nelle persone che ne ascoltano le sonorità e le sottili vibrazioni. Universalmente, nelle tradizioni d’oriente e d’occidente il suono delle campane invita alla profonda attenzione. Ecco un bellissimo pensiero di riflessione per la meditazione: è di Thich Nhat Hanh:

Invitando la campana al suono

Corpo, parola e mente in perfetta unità:

Accompagno il suono di questa campana

con il battito del mio cuore.

Possa chi l’ascolta svegliarsi dall’oblio

E trascendere l’ansia e il dolore.

Nel terzo capitolo:

Indagheremo il mondo degli oli essenziali. Ne valuteremo la natura, la storia, le specifiche qualità e i precisi utilizzi per poter apprezzare al meglio i loro magici profumi che in un attimo ci possono far percorrere spazi e tempi che ci sembravano lontani, dimenticati. Dando luce alla mente ci regaleranno l’accesso alla profonda sfera delle emozioni.

Usando le essenze, assorbiamo l’energia vitale delle piante; la loro vibrazione all’interno dell’universo ci può aiutare ad armonizzarci con esso.

Fred Woolner

Il quarto capitolo:

E’ dedicato all’astrologia. Segnaleremo alcuni aspetti peculiari delle dinamiche planetarie, integrandoli ai nostri obiettivi. Cercando di far venire voglia di ricordarci di ammirare il cielo, per qualche momento, ogni sera. L’etimologia ci dice che Zodiaco significa “Strada della Vita”.

Il principio ruotante dello Zodiaco come movimento di circolarità vitale simboleggia una perenne fonte d’energia naturale, umana e cosmica.

Roberto Sicuteri

Giunti al quinto capitolo:

Avremo acquisito una discreta conoscenza: così approfondiremo altre modalità d’utilizzo dei nostri strumenti operativi che, a questo punto, saranno già diventati degli ottimi amici. Troveremo descritte in modo chiaro molte semplici pratiche applicative. Per poter vivere per il proprio benessere individuale e per la coppia. I racconti e le esperienze delle persone che hanno sperimentato la tecnica. Alcuni massaggi tematici per l’armonia del sistema dei chakra. Gli approfondimenti per la scelta delle note musicali.  Apriremo anche una finestra sulla dimensione del sogno e le qualità del colore. Osserveremo quello che ci avrà maggiormente toccato e, valorizzando il nostro intuito, potremo attivarci per favorire e dare sostegno a una pratica di pace, di forza e di cura.

Il libro è il naturale proseguimento del nostro precedente testo del 2013: Massaggio sonoro con le campane tibetane

Centro Studi la Voce del Carro