I microtuboli

microtubuli

I microtuboli sono stati menzionati da molti dei relatori nel recente Congresso organizzato da Spazio Tesla.

I microtuboli

La forma delle cellule è in parte determinato da un sistema di “travi” proteici cilindrici chiamati microtuboli. Sono vere e proprie impalcature delle nostre cellule, rigide strutture proteiche che conferiscono alle cellule la la loro forma. In uno studio pubblicato sulla rivista Science and Consciouness Review, John McCrone scrive che i microtuboli celebrali vivono appena 10 minuti, è questo in media, il tempo che avviene tra la loro costruzione e distruzione.

Casse di risonanza

I microtuboli, a detta di molto ricercatori, non sono solo tubi-travi che danno forma alla cellula. Possono essere considerati delle antenne che ricevono segnali dall’ambiente esterno.

I microtuboli e le campane tibetane

Nel nostro libro: Massaggio sonoro con le campane tibetane, affrontiamo la relazione tra il massaggio sonoro e i fenomeni della non località. Nell’immagine vediamo come le cellule si ancorano al tessuto connettivo. Osserviamo le relazioni tra il connettivo e la cellula, troviamo: una struttura centrale – il Nucleo, una struttura esterna – la Membrana cellulare, e una struttura intermedia – i Microtuboli.

Come radar

Oggi sono molti i ricercatori che ritengono i microtuboli possibili recettori di onde esterne. Con una proprietà, un meccanismo simile a quello di pertinenza dei pipistrelli e dei delfini. Attraverso il quale riescono a localizzare i loro obiettivi. Emettendo segnali e registrando le risposte, in modo simile a un sonar o al riflesso del raggio di un radar.

Non località

E’ ipotizzabile che l’intero tessuto connettivo possa avere la proprietà di un risonatore quantico nel quale i microtuboli–antenna giocano un ruolo essenziale nel ricevere e trasmettere segnali in relazione al campo quantico dell’universo. La non località è la proprietà universale secondo la quale oggetti apparentemente separati si rivelano comunque collegati tra di loro.

Le vibrazioni delle campane tibetane a volte sensibilizzano le nostre antenne sottili facendoci percepire un profondo senso di unione. 

Mauro Pedone

Le esperienze

Nel nostro lavoro con le campane tibetane stiamo cercando di osservare i fenomeni profondi che alcune volte vengono alla luce, sono portatori di consapevolezza.