Campane chakra e nota fondamentale

nota fondamentale | lavocedelcarro.it
By: Jeanette P

Seminari intensivi

corsi di formazione:

le campane tibetane, i chakra e la nota fondamentale

 

Le campane tibetane

Sappiamo che le campane tibetane con le loro armoniche favoriscono il nostro l’equilibrio. La tradizione ci ha regalato molte tecniche per armonizzare il sottile sistema dei chakra. Nei seminari le sperimenteremo insieme, in maniera semplice ed efficace.

I chakra

Ci sono molte ricerche e studi sulla relazione tra i chakra e le note. Per esempio, dalla tradizione indiana ci arrivano tante preziose informazioni. Il Nada yoga, lo yoga del suono, considera particolarmente importante la dinamica musicale: tonica, quinta, ottava. Inoltre sappiamo che anche in musicoterapia l’intervallo di quinta è considerato una chiave evolutiva. Di conseguenza, all’interno dei seminari sperimenteremo direttamente queste conoscenze, faremo pratica con chiarezza, in semplicità, senza ricercare l’eccesso di tecnicismo acustico!

La nota fondamentale

Ognuno di noi ha una personale nota individuale. Le modalità per trovarla sono preziose e cercarla è molto attivante.

Esiste una frequenza unica per ogni individuo che pare risuonare dall’interno all’esterno in modo particolarmente chiaro e completo. Io chiamo questa frequenza suono fondamentale dell’individuo.

Fabien Maman

E sarà la naturale legge della risonanza che ci farà da guida! Ascoltando con la giusta attenzione.

La voce

L’ascolto della nostra voce sarà un passo fondamentale per cercare di prenderci cura dei chakra. Intoneremo in  gruppo delle specifiche sonorità che attiveranno, per simpatia vibrazionale, le potenti relazioni curative che esistono tra le vocali e i centri energetici.

Mauro Pedone

La conduzione dei seminari è a cura di Mauro Pedone, sarà possibile consultare i suoi testi di massaggio sonoro per verificare tutte le corrispondenze nelle diverse tradizioni tra le note e i chakra.

Approfondimenti

Per eventuali approfondimenti consigliamo i tre testi di Mauro Pedone: